Le quattro fasi di una crisi

Una crisi ha fino a quattro fasi distinte. L'obiettivo della pianificazione delle crisi è passare il più rapidamente dalla fase pre-crisi a quella post-crisi. La risposta ideale sarebbe eliminare le fasi 2 e 3 di seguito con una pianificazione e risposte adeguate.

Stage 1: Prodromico (Pre-crisi)

Questa è la fase di avvertimento. L'evento non è ancora accaduto e potresti non aver nemmeno riconosciuto che potrebbe accadere. Questo è il momento in cui vuoi valutare l'impatto che una crisi effettiva potrebbe avere sulla tua azienda, dipendenti, clienti, fornitori, operazioni e profitti.

Fase 2: acuta (Crisi)

Questa è la crisi stessa. Non si può tornare indietro adesso. Perderai terreno, si verificheranno eventi e potresti subire alcuni danni. Ignorare la situazione non è un'opzione. La chiave è controllare ciò che puoi il più possibile in modo da poter spostare la situazione alla fase successiva il più rapidamente possibile. La fase acuta è la più breve delle quattro fasi.

Fase 3: cronica (Pulire)

Questa è a volte indicata come la fase di pulizia. Questo è il momento per tirare un sospiro di sollievo perché hai gestito bene le cose o per farti strada tra sconvolgimenti, stress finanziario, scossoni di gestione, perdita di clienti e, nel peggiore dei casi, fallimento o perdita della tua attività. Questo periodo può durare indefinitamente se non si è riusciti a fare una pianificazione adeguata o non si è riusciti a rispondere adeguatamente.

Fase 4: risoluzione delle crisi (Post-crisi)

Questo è il punto di svolta in cui puoi trasformare una sfida in un'opportunità. Ancora una volta, nella pianificazione delle crisi l'obiettivo è quello di passare dalla prima fase - la fase in cui potrebbe verificarsi una crisi - a questa fase in cui una crisi in piena regola non si è mai verificata o è stata gestita in modo rapido ed efficiente perché hai fatto la dovuta diligenza quando si tratta di pianificazione.

 

Intervento in caso di crisi 101

Ogni crisi rientra in quattro intervalli distinti:

  • Gamma rossa - Questi eventi hanno un'alta probabilità di verificarsi e hanno un impatto importante sulla tua attività.
  • Gamma gialla - Questi eventi hanno un impatto importante sulla tua attività ma una minore probabilità che si verifichino.
  • Gamma blu - Questi eventi hanno un impatto minore sulla tua attività ma una maggiore probabilità che si verifichino.
  • Green Range - Questi eventi hanno un impatto ridotto e non è molto probabile che si verifichino.

Quelle crisi che cadono nella fascia rossa sono quelle su cui devi concentrarti maggiormente, seguite da quelle nella fascia gialla. Quelli nelle gamme blu e verde non meritano tanta attenzione in quanto non influenzeranno negativamente la tua attività a lungo termine anche se accadono. Può essere allettante lavorare su Blues e Greens poiché richiedono meno tempo e sforzi per risolverli, ma potrebbe essere a scapito del tempo e delle risorse che avresti potuto utilizzare per concentrarti sulle crisi che avranno un grave impatto sul tuo affari e le sue operazioni.

Se non fai altro, prova a ridurre la probabilità che si verifichi un evento Red Range o adotta le misure necessarie per ridurre il suo impatto sulla tua attività.

Come fai a sapere quali crisi appartengono a quale raggruppamento di colori? Inizia pensando a ogni possibile scenario che la tua azienda può affrontare. Non c'è bisogno di classificarlo in questa fase. Concentrati sulla creazione di un elenco il più completo possibile.

Eccone solo alcuni per iniziare:

  • Minaccia bomba
  • Disordini civili
  • Pirateria informatica
  • Boicottaggio dei consumatori
  • terremoto
  • Appropriazione indebita
  • Fuoco
  • Alluvione
  • Querela
  • Perdita di un partner senior
  • Perdita di dati
  • Pandemic
  • Mancanza di corrente
  • Rapina
  • Taccheggio
  • sciopero
  • Copertura mediatica sfavorevole

Le possibilità sono virtualmente infinite, ovviamente, e molte saranno uniche per la tua attività e la sua posizione. Molte crisi sono specifiche del settore o dell'azienda, quindi pensa a lungo e attentamente a ogni possibilità, non importa quanto remota possa sembrare, comprese le crisi che altre aziende o concorrenti hanno vissuto. Per risparmiare tempo, non preoccuparti di prendere in considerazione cose come un'apocalisse di zombi o un'invasione aliena.

Pensa a tutte le possibilità. Sentiti libero di coinvolgere gli altri nell'esercizio. Una volta che hai il tuo elenco, devi classificare ogni crisi in base alla probabilità che si verifichi e all'impatto che potrebbe avere sulle tue operazioni.

Successivamente, eseguiremo il processo passo dopo passo.