Due imprenditori esaminano l'architettura del sito per una pagina web mobile.

Incremento delle vendite tramite l'e-commerce

L'e-commerce una volta era un lusso per le piccole imprese, ma non più. Secondo l'Indice di vendita al dettaglio degli Stati Uniti di IBM, la pandemia ha accelerato il passaggio dai negozi fisici allo shopping online di circa cinque anni. È un passo da gigante, che le piccole imprese devono trasformare in un vantaggio competitivo.

Gli acquisti online rappresenteranno quasi un quarto di tutte le vendite al dettaglio a livello globale entro il 2023. Entro la fine del 2020, le vendite globali di e-commerce supereranno i $ 4 trilioni. Il cambiamento non è solo alimentato dagli ordini casalinghi e dai mandati di riapertura graduale, ma dai successivi cambiamenti nei modelli di acquisto. Laddove gli ordini online erano un valore aggiunto per molte piccole imprese, stanno rapidamente diventando un'aspettativa dei clienti.

Perché devi vendere online

I numeri sopra non mentono. Ma ci sono altri motivi per vendere online, tra cui costruire relazioni durature con i clienti, espandere la base di clienti, anche a livello internazionale, e livellare il campo di gioco con concorrenti più grandi che potrebbero non aver padroneggiato le proprie piattaforme e strategie di acquisto online.

Online, anche la più piccola azienda può sembrare grande. Potresti avere un'impronta molto piccola sulla strada principale della tua comunità, ma puoi sembrare enorme online grazie alle nuove tecnologie. Soprattutto, la vendita online non è terribilmente costosa da configurare e costa ancora meno da mantenere. Trascorrerai molto più tempo a ottimizzare le parole chiave, il marketing e l'evasione degli ordini che a gestire la parte di e-commerce del tuo sito web.

I segreti del successo nella vendita online sono piuttosto semplici:

  1. Fai prima la tua ricerca. Scopri chi sono i tuoi clienti e come raggiungerli.
  2. Imposta un budget. Assicurati di tenere conto di tutti i costi relativi all'aggiunta dell'e-commerce, dalla piattaforma e le commissioni di elaborazione dei pagamenti al marketing e alla realizzazione.
  3. Scegli la piattaforma giusta. Il tuo processo di e-commerce dovrebbe essere semplice da gestire e facile da usare per i clienti.
  4. Calcola l'adempimento. Questo può essere uno degli aspetti più impegnativi da padroneggiare, evadere gli ordini una volta ricevuti, soprattutto se si tratta di un'operazione di una o due persone.
  5. Determina la tua strategia di marketing. I clienti non si presenteranno magicamente nel tuo nuovo negozio online, anche se sono attuali visitatori del tuo negozio fisico. Molti metodi tradizionali li porteranno lì, ma puoi aggiungere alcuni nuovi trucchi alla tua cassetta degli attrezzi per generare vendite in modo coerente.

 

1. Fai prima la tua ricerca

Prima di immergerti nella mente, ti consigliamo di fare qualche ricerca vecchio stile.

Inizia con la concorrenza. Se i tuoi concorrenti vendono online, visita i loro negozi. Assumi il ruolo di un potenziale cliente e sperimenta il ciclo di vendita. Contattali con una domanda, guarda come il loro modulo di e-commerce calcola i costi di spedizione e quali sono i tempi di consegna promessi. Quando vengono calcolati durante il processo di checkout, quali opzioni di pagamento accettano? Qual è la loro strategia di prezzo e come si sovrappone alla tua? Potresti ordinare qualcosa da loro per vedere come arriva l'ordine e valutare l'imballaggio e l'etichettatura. Presta particolare attenzione a dove sono venuti meno nell'adempimento, come un imballaggio scadente o una consegna in ritardo. Ciò ti aiuterà a evitare di commettere errori simili e a migliorare il servizio e il supporto clienti.

Fai una ricerca per parola chiave. Utilizza Google per cercare le parole chiave che ritieni i tuoi clienti utilizzerebbero per trovarti. Non imbrogliare usando il nome della tua azienda. Invece, pensa come un cliente che potrebbe essere alla ricerca di un prodotto che sa che porti, o meglio, un prodotto che ti crede può trasportare. Guarda cosa restituisce il motore di ricerca. Fai un elenco di possibili parole chiave prima di iniziare in modo da poterlo fare in modo rapido. Quindi espanditi con parole chiave e frasi aggiuntive. Studia come i risultati della ricerca differiscono per ogni ricerca inserita e chi appare sulla prima pagina dei risultati di ricerca con quella particolare parola chiave o frase di ricerca. Guarda dove si posiziona il tuo concorrente con le diverse parole chiave. Sono sopra la tua scheda o sotto?

Studia i professionisti. Visita alcuni dei principali rivenditori online per vedere come gestiscono le vendite e l'adempimento online. Nota cosa ti colpisce. È facile trovare prodotti? Quanto è buono il motore di ricerca del negozio quando si tratta di restituire risultati che corrispondono a ciò che stavi cercando? Offrono altri articoli che potrebbero piacerti o danno consigli basati sulle tue selezioni? Quanto è facile avere una risposta a una domanda? Hanno un servizio clienti composto da persone reali, è un bot (che utilizza l'intelligenza artificiale) o è tramite e-mail? Quanto velocemente vengono evasi gli ordini e quali sono le opzioni di consegna e i tempi? Qual è la loro politica di restituzione?

Lo scopo di questo esercizio è studiare ciò che fanno gli altri in modo da poter trarre vantaggio dalle lezioni apprese e attingere alle migliori pratiche. Rispecchia ciò che altre società hanno fatto bene, apportando i tuoi miglioramenti alle loro idee laddove la tecnologia lo consente. Non preoccuparti. Puoi sempre iniziare in modo semplice e ottenere sofisticazione aumentando le vendite online e dimostrando la sua efficacia come strategia di vendita e di generazione di entrate.

2. Imposta un budget

Esistono molti modi per creare un'esperienza di acquisto online. La regola generale è che ottieni quello per cui paghi. Detto questo, non hai nemmeno bisogno di una soluzione che abbia più campane e fischietti di quanti ne utilizzerai mai. Nel determinare un budget, fai qualche ricerca aggiuntiva. Se hai già un sito web, l'aggiunta dell'e-commerce non dovrebbe farti costare più di $ 1,000 a $ 2,000, a seconda di quanto lavoro vuoi fare da solo (come l'aggiunta e l'impostazione di prodotti). Se stai partendo da zero con un sito Web che avrà un e-commerce, aspettati di pagare tra $ 2,000 e $ 4,500.

Puoi anche affittare una soluzione. Luoghi come Shopify, Wix e Square offrono modelli di siti web con e-commerce integrato. In cambio della comodità, questi siti addebitano una tariffa mensile e una commissione per transazione allegata a ogni vendita. Se vuoi seguire questa strada, confronta i prezzi mensili e per transazione poiché influenzano i tuoi profitti. Inoltre, sappi che una volta creato il tuo sito su una di queste piattaforme, sei bloccato lì. Puoi spostare il tuo nome di dominio altrove (supponendo che tu possieda il nome, che è trattato nel nostro tutorial sul sito web), ma il tuo negozio rimane indietro e dovrai ricominciare da capo.

È meglio possedere ogni aspetto del tuo sito web se puoi dall'inizio. Potrebbe costare un po 'di più in anticipo, ma se calcoli il costo del leasing di un negozio online rispetto al possesso di uno, scoprirai che il costo di proprietà per un periodo di cinque anni è molto inferiore a una soluzione in leasing.

3. Scegli la piattaforma giusta

Ne abbiamo parlato nel nostro tutorial sul sito web, quindi non lo approfondiremo troppo.

WordPress gestisce circa un terzo dell'intera Internet in questi giorni. Ha una vasta comunità di sviluppo e migliaia di plugin che aggiungono funzionalità. Diversi ottimi plugin ti permetteranno di vendere online, ma WooCommerce è il giocatore dominante. Ha un sacco di campane e fischietti, che ti consentono di creare un ambiente per lo shopping sofisticato e conveniente. È facile da espandere in modo da non incappare in nessun vicolo cieco. Ciò ti consente di iniziare con un ambiente di acquisto di base su cui puoi costruire nel tempo man mano che le vendite iniziano a fluire.

Ancora una volta, fai qualche ricerca prima di fare una scelta. Se stai già lavorando con un web designer, chiedi loro i loro consigli. Anche se ti accontenti della piattaforma di e-commerce, avrai bisogno di altre cose, tra cui un host e un piano del server, un sistema di gestione dei contenuti (WordPress è un esempio) e un nome di dominio. Il nostro tutorial web copre tutte queste basi per te.

Indipendentemente dalla piattaforma scelta, dovrai tenere conto del costo del gateway di pagamento. Quando qualcuno desidera utilizzare una carta di credito (e anche altri metodi di pagamento), la richiesta di pagamento viene eseguita tramite ciò che è noto come porta. Un gateway è un fornitore di terze parti che gestisce le transazioni finanziarie che trasferiscono i fondi dei tuoi clienti a te in modo sicuro. Ogni fornitore è diverso, quindi vuoi fare qualche ricerca per confrontare i prezzi. La maggior parte addebita una percentuale fissa più una commissione per transazione. Questi influenzeranno i tuoi prezzi e, in definitiva, il tuo margine di profitto. Quindi guardati intorno.

Per garantire la sicurezza, assicurati che il tuo sito abbia quello che è noto come SSL (Secure Socket Layer). Si tratta di un processo di crittografia di sicurezza che garantisce che cose come carte di credito e altre informazioni sensibili siano codificate e condivise in modo sicuro. Se vedi la "s" alla fine di "http" in un indirizzo web (https), significa che il sito è protetto utilizzando un SSL.

Se sei abbastanza esperto con strumenti di progettazione di siti web o un sistema di gestione dei contenuti, puoi creare tu stesso un negozio online. Dopo aver installato il plug-in, gran parte è punta e clicca e riempi lo spazio vuoto. Se hai altre cose nel tuo piatto, pensa di assumere un web designer o un team che faccia il lavoro per te. Ci sono molti esperti là fuori, compresi quelli trovati su siti come upwork.com e guru.com. Anche un'azienda locale è una buona scelta e ci sono molte buone aziende di design a Washington.

4. Calcola presto l'adempimento

Generare vendite è la parte facile dell'e-commerce; evadere gli ordini può essere più impegnativo. Se non hai completato gli ordini online prima o hai effettuato un volume relativamente piccolo, gli esperti consigliano di capire come elaborare e completare gli ordini prima che il tuo negozio online sia attivo.

Ciò include la disponibilità di scorte sufficienti, come noccioline da imballaggio, nastro adesivo, etichette, una bilancia e moduli doganali (in caso di spedizione all'estero). Avrai anche bisogno di un modo per stampare le etichette di spedizione del servizio di affrancatura o consegna. Ovviamente, avrai bisogno di uno spazio dedicato per evadere gli ordini della giornata e di un posto dove riporre la merce. Un garage o una camera da letto per gli ospiti di solito riempiono bene il riempimento, almeno all'inizio.

Dovrai anche creare sezioni sul tuo sito che delineano la tua politica di restituzione, i crediti del negozio o i rimborsi e i tempi di consegna stimati, che includerebbero il tempo necessario per elaborare l'ordine, imballarlo e spedirlo.

In un mondo Amazon "One Click, Get It Next Day (or Same Day)", vuoi gestire le aspettative dei clienti. Non sei Amazon, quindi gli ordini potrebbero richiedere più tempo per essere riempiti e spediti, specialmente se vivi in ​​una zona rurale di Washington dove devi guidare in città per consegnare le spedizioni.

Puoi, tuttavia, essere Amazon. Quasi il 60% di tutti i prodotti venduti tramite Amazon proviene da venditori di terze parti, principalmente piccole e medie imprese. L'azienda offre un paio di livelli diversi di loro Adempimento da parte di Amazon programma con diversi gradi di costo, per prodotto o come tariffa fissa di massa. Puoi vendere i tuoi prodotti su Amazon o avere un negozio tutto tuo. In ogni caso, Amazon gestirà tutti i dettagli dell'evasione. Tutto quello che devi fare è impostare il tuo account con loro, spedire i tuoi prodotti a uno dei loro centri di distribuzione quando richiesto e loro si occuperanno del resto, compresi i resi.

Per le aziende che non conoscono l'idea delle vendite online, questa può essere una vera manna dal cielo, soprattutto se operi fuori casa o in un piccolo appartamento. Non è necessario immagazzinare prodotti o fare scorta di scorte di spedizione. Sul lato negativo, Amazon ottiene una riduzione dei tuoi profitti sotto forma di tariffa del programma. Questo non sembra preoccupare troppi proprietari di aziende poiché 300,000 piccole imprese lasciano che Amazon gestisca tutti gli adempimenti per loro.

5. Determina la tua strategia di marketing

Nessuno sente un albero cadere nel bosco, tranne forse il boscaiolo che l'ha abbattuto. Devi suonare il tuo corno ad alta voce e spesso per farti notare. Proprio come un negozio di mattoni e malta sulla strada principale, devi commercializzare il tuo negozio online come un matto. Sì, alcune persone potrebbero incontrarti accidentalmente. Ma ci vuole una strategia di marketing coerente ed efficace per indirizzare il traffico al tuo negozio online e strategie aggiuntive per farli tornare ancora e ancora.

Concentrarsi sul contenuto. I motori di ricerca amano i buoni contenuti. Vuoi che il tuo sito sia persistente in termini di offerta ai visitatori più di semplici prodotti da acquistare. Pertanto, è necessario fornire contenuti a valore aggiunto al tuo sito, non solo per i motori di ricerca ma per i tuoi clienti, in modo che si sentano sicuri di acquistare da te.

Il contenuto può essere sotto forma di blog che parlano di tendenze o nuovi prodotti, video di istruzioni per i prodotti che vendi e contenuti di forma più lunga che forniscono esperienza o conoscenza. Intreccia le parole chiave che hai identificato nella tua ricerca in questi pezzi di contenuto. Non impazzire qui. Esistono algoritmi di frequenza delle parole chiave specifici a cui devi aderire. Un plug-in come Yoast ti aiuterà a spargere parole chiave strategicamente nel tuo sito fornendoti feedback e consigli per migliorare il tuo posizionamento.

Il content marketing è un gioco a lungo termine e dovrai fare del lavoro per massimizzarne l'efficacia. È necessario utilizzare parole chiave diverse su pagine diverse e in post diversi. La somma di tutti questi influenzerà il tuo posizionamento nei motori di ricerca.

Usa i tuoi social media con saggezza. I social media possono essere uno strumento utile per attirare potenziali clienti e clienti sul tuo sito web. Twitter, Facebook e Instagram sono mezzi affidabili per attirare i clienti verso prodotti e servizi al dettaglio, ma non altrettanto efficaci nelle vendite business-to-business. In questi casi, LinkedIn è più utile. Questo non vuol dire che dovresti ignorare gli altri. Vuoi trovare il punto debole nel mix e ciò richiederà un po 'di sperimentazione. Sappi solo che tutti i social media non sono gli stessi e non vuoi promuovere il tuo prodotto in uno spazio in cui nessuno ascolta, figuriamoci acquistare.

Instagram è un ottimo modo per mostrare il tuo prodotto e dimostrare come viene utilizzato. Pinterest ti offre un modo per creare e condividere contenuti correlati a segmenti di pubblico e interessi specifici che indirizzeranno il traffico al tuo sito. Twitter e Facebook sono ottimi posti per creare una community e far conoscere il tuo prodotto o servizio. LinkedIn si concentra sulla comunità imprenditoriale. Pensalo come Facebook per imprenditori e personale di linea.

Coinvolgi gli influencer per spargere la voce. Gli influencer sono un altro modo per spargere la voce. Hanno un vasto pubblico sui canali dei social media e le loro opinioni hanno molto peso sui loro follower. Alcuni posizionamenti sono a pagamento, ma altri possono essere realizzati con un campione gratuito del tuo prodotto. Per trovare l'influencer giusto, dovrai passare un po 'di tempo sul canale social selezionato, come Instagram o Twitter.

Sfrutta il potere della SEO. I motori di ricerca sono il modo principale con cui le persone trovano la tua attività ei tuoi prodotti. Per aumentare le possibilità che un cliente ti trovi, devi perfezionare le tue parole chiave e migliorare l'autorità del tuo sito web. Puoi aumentare l'autorevolezza del tuo sito attraverso post di blog, video e link ad altri siti che sono didattici piuttosto che puramente orientati alla vendita. Le classifiche di Google sono influenzate dal modo in cui il tuo sito viene percepito in termini di fornitura di conoscenza ed esperienza, non di merce.

Marketing via email. L'email è uno strumento eccellente per creare consapevolezza e connettersi con il tuo pubblico. L'aggiunta di un modulo di partecipazione al tuo sito è un ottimo punto di partenza per creare un pubblico, in modo che possano registrarsi per ricevere i tuoi messaggi. Se stai per acquistare una lista (l'equivalente della chiamata a freddo), assicurati che ciò che invii la lista sia pertinente e abbia un invito all'azione irresistibile, come uno sconto considerevole sul primo ordine, spedizione gratuita o acquisto 1 , ricevi 1 offerta. Con un elenco, hai una breve possibilità di attirarli, quindi fallo contare.

Assicurati che la riga dell'oggetto e le prime righe del corpo dell'e-mail siano efficaci e convincenti. Hai solo un momento per fare un fuoricampo e convincerli a leggere di più e alla fine fare clic su un link che hai fornito.

Un'altra strategia è condividere gratuitamente le competenze se ti trovi in ​​una categoria ristretta con un pubblico potenzialmente ampio. Usa le tue e-mail per espandere la conoscenza del destinatario. Mentre lo fai nel tempo, costruirai una relazione perché sei visto come un leader di pensiero, non solo un sostenitore di prodotti.

In definitiva, il marketing non riguarda una vendita rapida ma una relazione a lungo termine. Quando fai campagne email, assicurati di utilizzare una piattaforma che ti consenta di monitorare le prestazioni dei tuoi invii in termini di aperture, click-through, ecc.

Paga per giocare. La pubblicità a pagamento è una tradizione consolidata che le persone amano o odiano. Ad ogni modo, può essere una strategia preziosa e redditizia se si desidera generare rapidamente vendite. Gli annunci pay-per-click (PPC) possono essere trovati su quasi tutti i siti Web, sulle piattaforme di social media e persino in cima alle classifiche dei motori di ricerca di Google.

Il PPC può diventare molto costoso. Le parole chiave più ovvie che indicherebbero le tue offerte sono generalmente le più costose. Quando provi PPC come strategia, imposta un budget realistico e monitora l'account quotidianamente per vedere chi fa clic sui tuoi annunci e se stanno generando vendite. Inoltre, si desidera eseguire inizialmente ciò che è noto come test A / B, provando due o più annunci o set di parole chiave diversi per vedere quali ottengono il maggior numero di clic. Questo ti aiuterà a perfezionare ulteriormente il tuo marketing e la tua messaggistica, concentrandoti sulle offerte più importanti per il tuo pubblico di destinazione.

 

Concludendo

Offrire ai clienti la possibilità di ordinare online e gestire il loro rapporto con te non è più un lusso sul mercato. La pandemia ha cambiato il modo in cui le persone fanno acquisti e interagiscono con i loro marchi preferiti. Se un potenziale cliente non può facilmente effettuare un ordine e ottenerlo consegnato entro un tempo ragionevole e prevedibile, è probabile che acquisterà invece dal tuo concorrente, anche se fosse un cliente fedele.

Creare un'esperienza di acquisto online è più facile che mai, grazie ai progressi della tecnologia e ai moduli plug-and-play che aggiungono nuove funzionalità al tuo sito Web che richiedono pochissimo tempo o denaro.

Per favore, non sentire il bisogno di diventare un esperto di e-commerce. Ci sono molte aziende e liberi professionisti là fuori che possono aiutarti a creare un fantastico negozio online, che corrisponda alle tue aspirazioni e al tuo marchio.

Niente è più eccitante che aprire la posta al mattino e vedere un flusso costante di notifiche sugli ordini che arrivano durante la notte. Mentre il tuo negozio fisico potrebbe aver chiuso alle 6:24, il tuo negozio online è aperto XNUMX ore al giorno, sette giorni alla settimana, permettendoti di costruire la tua attività in modi che non avresti mai immaginato.